thedailygardener Come Piantare Le Felci Nel Tuo Giardino Trucchi Per Prendersi Cura

Le felci (monilophyte, filicophyta, true fern) sono fondamentalmente colture tropicali, ma un paio di specie crescono anche nell’Artico. Al giorno d’oggi, ci sono circa 15.000 specie di felci nel mondo, di cui 10.560 sono ufficialmente registrate.

Un totale di 441 sono originari del Nord America e 175 in Europa. Sono stupito dal fatto che ne esistano oltre 900 specie in questo piccolo paese come il Costa Rica, per esempio.

È possibile comprendere rapidamente queste piante grazie alle fronde, il loro fogliame simile a un pizzo. Tuttavia, non esiste una guida eccezionale per lo sviluppo delle felci perché sono molto diverse l’una dall’altra.

Tossicità Delle Felci

La maggior parte delle felci sono colture non tossiche, ma alcune specie possono danneggiare i bambini, soprattutto i più piccoli. Possono causare dermatiti molto spiacevoli.

Pertanto, fai attenzione a scegliere varietà protette per il tuo giardino. Inoltre, insegna a tuo figlio a evitare di mangiare le foglie poiché non sono sempre commestibili.

Propagazione Per Spore

Immagine: wikipedia

Sebbene le felci producano semi, si riprodurranno tramite le spore. Ci sono due opzioni per te quando decidi di riprodurre la tua pianta in che modo.

È possibile lasciare che l’estremità sparga le spore quando iniziano a cadere dalle fronde. È un processo incontrollato e a molti giardinieri non piace. Pertanto, puoi raccogliere da solo spore mature e scure.

Il modo più veloce è tagliare le fronde e lasciarle in un sacchetto di carta aperto. Fai attenzione a sistemare la borsa in casa per evitare che le spore si disperdano. Aspetta che cadano da sole dalle fronde.

Riempi una pentola di terriccio inumidito e agita le spore direttamente sopra. Premili delicatamente e nebulizza la miscela per l’invasatura per mantenere le spore in posizione.

Copri la pentola con la plastica e mettila in una teglia. Tienila sempre piena da 1 a 5 cm (2,5 5 cm) di acqua fresca. Scegli un luogo caldo e soleggiato e mantieni le temperature da 65 a 70 F (18 21 C).

Dovresti aspettare circa tre mesi per osservare i primi protalli, delicati germogli a forma di cuore. Quindi sposta delicatamente le felci baby alte 5 cm (5 cm) in vasi separati con un impasto di felci. Quando i protalli si sviluppano in fronde, puoi trapiantarli all’aperto.

Propagazione Da Stoloni

Gli stoloni (corridori) sono lunghi fili sfocati simili a corde che trasportano piante per bambini. Usarli è l’altro modo semplice per propagare la tua felce.

L’unica cosa che devi fare è rivestire gli stoloni sulla superficie del pavimento e mantenerli umidi.

Radicheranno in un paio di settimane e inizieranno la nuova espansione. Non appena la giovane pianta riceve le proprie radici, è necessario tagliarla dalla madre Fern e trapiantarla.

Propagazione Per Divisione

Il processo di divisione delle felci non è complicato. Devi semplicemente dividere le sue radici in primavera quando noti che le fronde diventano più piccole.

Usa una zappa da giardino, estrai il ciuffo e taglialo a pezzi lunghi 15 cm (15 cm) con un paio di punte crescenti.

Sostituisci subito tutti i pezzi esattamente alla stessa profondità. Innaffia regolarmente le nuove piante e attendi da quattro a sei settimane per vedere la crescita evidente. Non fertilizzarli prima di quel periodo.

Propagando Dal Seme

Come ho già detto, le felci producono semi, ma non sono un modo abituale di distribuire queste piante. Puoi provarlo se preferisci fare le cose in modo difficile.

Trapianto

Immagine: amerfernsoc

Quando acquisti Fern più vecchio o decidi di spostare il tuo dal vaso dal cortile, devi essere cauto per evitare di danneggiare le radici.

Usa una vanga da giardino per combinare uno strato spesso di fogliame o corteccia di noce di 10 cm (10 cm) con i 25 cm (25 cm) superiori del pavimento ben drenato.

Quindi scavare una buca profonda e ampia per mettere la zolla senza danneggiarla. Se scegli di piantare più felci, assicurati di distanziarle di almeno 61 cm (61 cm) l’una dall’altra.

Sposta la pianta nella pentola e trapiantala nella buca. Aggiungi la terra e uno strato di pacciame spesso 5 cm (5 cm) e innaffia abbondantemente la tua felce.

Continua a innaffiare un paio di volte alla settimana con 3 cm (2,5 cm) di acqua ogni volta. In questo modo, i 15 cm superiori (15 cm) del pavimento rimarranno umidi.

Come Prendersi Cura Delle Felci Nel Tuo Giardino

Suolo

Quasi tutte le felci richiedono un terreno ben drenante e umido. Poiché preferiscono espandersi nel terreno acido o neutro, dovresti offrire che il pH sia compreso tra 4,0 e 7,0 al proprio.

Tuttavia, ci sono alcune specie che richiedono terreno alcalino, e quindi è necessario informarsi sui requisiti di crescita di ciascuna specie prima della semina.

Se decidi di coltivare le felci all’interno, prova ad aggiungere un’eccellente miscela di muschio di torba in una gemma. In questo modo, la tua pianta fiorirà e decorerà la tua casa.

Leggero

Ad eccezione di alcuni tipi resistenti, praticamente tutte le specie di questa pianta richiedono il colore per svilupparsi in modo sano e vigoroso. Solo alcuni di loro possono sopportare il pieno sole, ma solo se risiedi nella regione settentrionale.

Se coltivi questa pianta all’interno, dovresti fornire un’illuminazione indiretta o artificiale per essa. Posiziona il vaso sul davanzale sud o ovest.

Un’altra possibilità è posizionare una luce incandescente sopra la tua Fern per almeno 4-6 ore al giorno. In questo modo, la tua felce diventerà luce diurna sufficiente senza essere soggetta al sole diretto.

Se scegli la posizione sbagliata, affronterai uno dei due problemi. Troppa luce può causare l’essiccazione delle fronde. D’altra parte, la tua pianta finirà per deformarsi con foglie pallide in condizioni di assenza di luce.

Temperature

Molte felci prosperano meglio quando l’ambiente è umido, ma hanno bisogno di temperature diverse.

Tuttavia, la tua pianta probabilmente tollererà ogni temperatura se il grado di umidità è adeguato.

Normalmente, dovresti fornire all’ambiente tutte le costanti 65-75 F (18 24 C) alle tue felci. Se desideri coltivare quella pianta all’esterno, puoi certamente farlo se le temperature durante la notte non sono inferiori a 60 F.

Umidità

Tutte le felci richiedono un’elevata umidità relativa per prosperare. Se sviluppi questa pianta in casa, devi usare un umidificatore per aumentare l’umidità. Una delle opzioni convenienti è mantenere la pianta in bagno.

L’altro modo sarebbe piantarlo in una pentola con ghiaia in un vassoio e poi riempirlo regolarmente poiché è necessario sostituire l’acqua evaporata.

Esattamente nello stesso momento, prova a piantare le felci nel modo migliore per dare un flusso d’aria adeguato.

Inoltre, la tua pianta si divertirà a spruzzare le sue fronde di tanto in tanto per aumentare l’umidità e mantenere pulito il fogliame.

Irrigazione

Immagine: burpee

Le felci preferiscono crescere sul pavimento umido. Innaffia spesso la tua pianta, soprattutto in un periodo senza pioggia.

Ricorda che non devi permettere che il terreno si asciughi se vuoi che la tua felce sia vigorosa.

Se sviluppi quella pianta in casa, annaffiala ogni giorno fino a quando l’acqua inizia a fuoriuscire dai fori sul fondo dei vasi.

Durante la stagione di riscaldamento, annaffiala spesso, soprattutto se le temperature dalla stanza sono maggiori di 70 F (21 C).

Fertilizzazione

Nutri le felci in vaso una volta al mese durante la stagione di crescita con una soluzione diluita di miscela di formula o emulsione di pesce. Se necessario, usa un pacciame a rilascio lento all’inizio della primavera, ma fai attenzione.

La sovralimentazione o l’applicazione di fertilizzanti troppo potenti possono bruciare le fronde. Smetti di concimare la tua pianta durante il periodo di riposo in autunno e in inverno.

Mulching

Fondamentalmente, le felci crescono nelle foreste nel terreno ricoperte da uno strato di foglie sterili.

Pertanto, è necessario aggiungere uno strato di pacciame spesso 5 cm (5 cm) per mantenere il terreno umido e le radici delle piante fresche. Le scelte migliori sono aghi di pino, foglie compostate e corteccia affettata.

Potatura

Non è necessario tagliare le fronde se non in una situazione in cui sono danneggiate o appassite. In tali scenari, la potatura promuoverà una crescita abbondante e produrrà il tuo aspetto di felce più sano.

Felci Parassiti E Malattie

Afidi

Questi insetti possono infestare la tua felce e provocare gravi devastazioni. Eliminali massaggiando la pianta.

Insetti farinosi

Si nutrono sotto l’ascella coinvolgendo le foglie e il fusto e succhiano l’umidità dalle fronde.

Per questo motivo, il fogliame diventa giallo e alla fine cade. L’unica cosa che puoi fare è tagliare i componenti infestati della tua felce e fermare la diffusione di insetti.

Se vedi le infestazioni in tempo, puoi rimuoverle raccogliendo a mano o usando un batuffolo di cotone imbevuto di alcol.

Oppure usa uno spruzzatore a zaino e spargi l’intera pianta con una soluzione alcolica al 10%.

Bilancia

Questi insetti microscopici provocano sempre la morte di Fern se non vengono uccisi puntualmente.

Distruggili con una soluzione alcolica al 10% o uno spray a base di sapone prima di causare danni irreversibili.

Acari

Sono davvero piccoli, il che li rende difficili da notare. Ma poiché si nutrono di foglie, osserverai il danno che causano.

Il fogliame si deforma e si colora di ruggine. Usa un insetticida appropriato per sbarazzarti di questi acari e fermare la diffusione dell’infezione.

Nematodi

Questi vermi molto piccoli possono causare gravi danni alla tua felce. Alcuni di loro danneggeranno le radici provocando lesioni, che portano all’appassimento dell’intera pianta.

Un altro tipo si nutre di foglie e ne provoca la deformazione e lo scolorimento. Risolvi il problema eliminando il fogliame infestato e rinvasando la pianta. Sfortunatamente, se questo non aiuta, devi rovinare la tua Fern.

Lumache

Poiché le lumache si nutrono delle foglie della tua pianta, scegli queste creature una volta rilevate. La scelta migliore è impedire loro di realizzare la tua felce con sigilli di birra o gusci d’uovo.