Come Aerare Il Tuo Vino?

Il modo per aerare il tuo vino è una domanda che i produttori di vino e gli appassionati chiedono regolarmente. Alla fine, è importante invecchiare correttamente qualsiasi tipo di vino, sia rosso che bianco, senza perdita di gusto o odore. Se hai problemi con l’aerazione del tuo vino, ci possono essere alcuni motivi per questo. Il primo potrebbe essere che il tuo vino non è rimasto seduto per molto tempo, il che significa che ha accumulato un po ‘di lievito residuo. Se questo è vero, la soluzione migliore sarebbe semplicemente prendere il vino dalla griglia e imbottigliarlo entro 48 ore dall’apertura della bottiglia.

Il secondo, e più importante, motivo per cui non puoi aerare adeguatamente il tuo vino è che il tuo produttore di vino ha fatto qualcosa di sbagliato. Indipendentemente da ciò che ti dice il produttore, ogni bottiglia di vino prodotta è completamente diversa. Affinché uno possa elaborare correttamente il tuo vino, devi iniziare con una lavagna fresca e devi assicurarti che anche tutti gli attrezzi utilizzati durante il corso dell’azione siano puliti. Se non segui questi passaggi, il tuo vino non verrà aerato correttamente e si libererà di gran parte del suo sapore oltre al sapore ad esso associato.

Come Aerare Il Tuo Vino?

1. Cos’è Un Aeratore Per Vino?

Cos’è un aeratore per vino? Un aeratore per vino (o diffusore per cantina) è un sistema che espone il vino a meno atmosfera di quella a cui sarebbe normalmente esposto durante il normale processo di versamento di una normale bottiglia di vino, apertura di una bottiglia con un tappo di sughero e consentendogli di respirare. Un aeratore per vino utilizza tipicamente una pompa ad aria per questo scopo, che spesso può essere azionata utilizzando l’alimentazione in alcuni modelli specifici. Alcuni modelli utilizzeranno una ventola alimentata da una quantità fissa di elettricità fornita dalla batteria nella tua cassetta degli attrezzi; altri utilizzeranno una pompa meccanica che utilizza una ruota di catena o un componente mobile simile. Indipendentemente dal tipo di sistema di aerazione che utilizzi, tuttavia, dovrai comprendere come funziona effettivamente questo processo di aerazione in modo da trarne il massimo beneficio.

L’intenzione primaria di qualsiasi tipo di aeratore per vino, sia meccanico che alimentato a potenza, sarebbe quella di facilitare la rimozione dei componenti volatili del vino che altrimenti tenderebbero ad ossidare e degradare il sapore della bevanda. Comunemente, questi contengono tannino, solfiti, prodotti chimici di fermentazione e fenoli, i due che si trovano naturalmente nei vini rossi e bianchi. Ognuno di loro, sebbene sano, può richiedere un po ‘di godimento dal gusto di questo vino incoraggiando l’ossidazione a un ritmo rapido.

Un vantaggio particolare di una bottiglia di vino aerata è che la quantità di tannino rimarrà costante, mantenendo intatto il gusto generale del vino. Un altro vantaggio di una bottiglia di vino aerata è che manterrà i livelli costanti e ridotti dei livelli fenolici, prevenendo l’ossidazione. Essenzialmente, l’aeratore del vino accelera il processo di ossidazione in modo che i vini passino attraverso una procedura di ossidazione completa, che include la conversione del tannino in etanolo e altri aromatici volatili.Questo processo può richiedere fino a 10 giorni, che alcune persone potrebbero trovare desiderabile se stanno cercando una bottiglia di vino che abbia un prezzo ragionevole, ma che abbia comunque un carattere molto eccellente. È necessario essere consapevoli che questa procedura può essere anche lenta se non eseguita correttamente,con pochi vini si utilizza davvero un pacchetto esteso di ossidazione che può richiedere anni per essere completato.

Allora cos’è esattamente un aeratore? Molto semplicemente, è un sistema alimentato dalla potenza e che consente la rapida rimozione di tannini e fenoli dalle bottiglie di vino. Comunemente, questi dispositivi impiegano una sottile barra o cavo di metallo, su cui viene posto il vino. La velocità con cui la plastica viene trasferita provoca l’ossidazione della combinazione di zucchero nell’aria che circonda la plastica, che successivamente crea il gusto desiderabile del vino.

Ma a volte, la presenza di ossigeno può accelerare molto il processo di ossidazione, risultando in un gusto o aromi eccessivamente dolci. Questo è il motivo per cui alcune persone preferiscono usare un aeratore per vino con manico in legno, in modo che le caratteristiche piccanti del vino siano state preservate. Gli aeratori del vino vengono utilizzati anche in alcuni ristoranti per conferire un particolare gusto ai bianchi e ai rossi. Questa tecnica di solito è abbastanza efficace, anche se può essere difficile ottenere la giusta temperatura e tempo, soprattutto quando l’aeratore viene utilizzato in un ristorante che non mantiene un’atmosfera appropriata.

Un’alternativa al solito metodo di aerazione è il processo francese. In questo caso, un sacchetto di plastica contenente acqua è collegato al collo della bottiglia di vino. Il sacchetto verrà successivamente eliminato, insieme ai sedimenti (tannini e altre molecole) che potrebbero essersi accumulati all’interno della bottiglia). Un sommelier del vino apre quindi manualmente la bottiglia utilizzando la pressione idraulica, rimuovendo i sedimenti. A volte, potrebbe essere necessario regolare il livello dell’acqua dalla sacca prima dell’inizio dell’operazione successiva.

L’aeratore per vino più comune ora è la selezione elettrica, poiché sono piuttosto semplici da usare, richiedendo solo la rimozione di un singolo elastico dal collo della bottiglia. I moderni aeratori impiegano l’uso di un motore alimentato a batteria per ottenere i risultati desiderati. Questi motori hanno velocità e impostazioni variabili e possono essere programmati per periodi specifici durante l’anno. La maggior parte degli aeratori contemporanei ossiderà il vino, anche se alcuni fan preferiscono un’ossidazione lenta, per conferire un gusto più pieno.

Molti vini necessitano di aerazione per poter fermentare ed invecchiare correttamente. Per essere in grado di comprendere il processo e conoscere il ruolo svolto dall’aerazione nel processo di vinificazione, è utile visitare una scuola del vino o un centro enologico.I club hanno spesso membri che condividono il fascino del vino o del processo di vinificazione e condividono esperienze e informazione. I club del vino possono anche aiutarti a individuare un’azienda vinicola locale. Negli Stati Uniti, ci sono diversi club e club del vino che si concentrano solo sulla zona vinicola della California. Non è raro trovare aeratori per vino che includono accessori come sacche per vino e serrande d’aria.

2. Perché Dovresti Aerare Il Vino?

Perché dovresti anche preoccuparti di usare il processo di aerazione del tuo vino? Alla fine, non è abbastanza facile semplicemente buttare il tutto in una bottiglia e chiamarlo un giorno? Beh no. Come vi dirà qualsiasi intenditore, il sapore di un vino influisce direttamente sul processo di invecchiamento. Anche se stai usando annate molto costose, non puoi davvero aspettarti di consumarlo all’istante. Devi conservarlo.

L’aerazione è un processo complesso che coinvolge tre fasi principali. Il primo dei quali è in realtà un processo un po ‘strano noto come aerazione. Questo passaggio prevede la rimozione della camera di equilibrio dalla bottiglia. Quando la sacca d’aria viene eliminata, si gonfia la bottiglia nel grado desiderato. Quando l’aria è gonfiata, il passo successivo è impostare l’acqua sul vino stesso. Quindi, sigillare il tappo per tenere fuori l’aria.

Perché dovresti anche preoccuparti di aerare il vino? Oltre al fatto che la procedura effettiva è un po ‘più complessa, c’è dietro la scienza che è ragionevole. Quando si aerano il vino, si migliora effettivamente il gusto creando piccole sacche d’aria e pori in tutto il vino. Queste sacche d’aria aiutano il vino a mantenere la propria fragranza. Inoltre, consente all’aria di sedersi all’interno del vino, il che consente ulteriormente il bouquet.

Se hai mai avuto vino che è stato conservato per un po ‘di tempo, sai quanto sarebbe importante l’aria. Nel caso in cui hai mai assaggiato una bottiglia di vino che è rimasta lì per mesi, probabilmente hai notato che aveva una qualità quasi eterea. Era come se fosse primavera. Ciò è dovuto al modo in cui gli aromi del vino non si sono depositati sulla bottiglia di vino. Stanno ancora vagando intorno alla bottiglia di vino e l’intero processo di invecchiamento del tuo vino sta funzionando a pieno ritmo. Per questo motivo, i sapori tendono ad essere un po ‘traballanti.

Come produci il tuo vino? Ci sono due metodi principali che puoi usare. Puoi eseguire tu stesso il processo di aerazione o assumere un professionista che lo faccia per te. Se scegli di procedere con il percorso di autoaerazione, ci sono una serie di misure che vuoi prendere. Per cominciare, dovrai pulire il tuo vino da eventuali sedimenti, come residui di pulizia o decantazione. Puoi farlo facilmente usando un aspirapolvere.

Successivamente, dovrai rimuovere lo sporco e i residui che rimangono su di esso. Ciò può essere ottenuto con uno speciale detergente per sughero. Seguendo la procedura, sarà necessario aggiungere un po ‘di ossigeno nel vino. Per la maggior parte dei tipi di vino, questo avviene nel tipo di rilascio degli aromi o delle preferenze del processo di invecchiamento. Per il vino rosso, gli aromi provengono da sostanze chimiche sulfuree. I vini spumanti rilasceranno i sapori dagli zuccheri mentre i vini bianchi sono principalmente prodotti tramite il processo di fermentazione.

Ogni volta che hai aerato il tuo vino, è necessario che tu lo conservi correttamente. Non vuoi che rimanga in giro a temperatura ambiente. Al contrario, è molto meglio conservarlo in un contenitore ermetico, soprattutto nel caso in cui si intenda berlo tra un anno circa. Questo può anche aiutarti a preservare il sapore nel caso in cui scegli di darlo via o di venderlo a qualcun altro.

Tutto sommato, un aeratore per vino può essere un’ottima aggiunta al tuo mobile da cucina. Sono relativamente poco costosi e possono essere facilmente trovati presso il negozio di liquori o il supermercato locale. Assicurati solo di seguire attentamente le indicazioni fornite con il tuo. Nel caso dei vini rossi, ricorda di aver piantato l’uva per circa mezz’ora prima di essere pronto a utilizzare questo procedimento. Con un po ‘di fortuna, non dovresti avere problemi con il tuo acquisto.

3. Cosa Può Fare Un Aeratore Per Vino?

Cosa fa un aeratore per vino? Illumina il tuo vino in modo che possa rimanere nella bottiglia fino a quando non lo imbottigli e lo invecchi. Permette anche all’aria di entrare nella bottiglia poiché è obsoleto e aiuta a rimuovere eventuali sedimenti dal processo di invecchiamento. Un aeratore del vino può essere utilizzato per aerare i vini prima della fermentazione, dell’imbottigliamento o dopo l’imbottigliamento per dare al tuo vino un gusto più pieno.

L’espressione aerazione si riferisce all’aggiunta di ossigeno a un liquido o alla sua rimozione. Nel caso degli aeratori del vino, questo significa tirare l’aria dal vino. Alcuni tipi di aeratori del vino estraggono l’aria attraverso tubi di carbone noti come piastrelle di sughero o capsule note come stalli. Entrambe queste forme sono molto popolari poiché ottengono lo stesso risultato finale: ossidazione (l’ossidazione del vino) ed evaporazione (l’evaporazione dell’alcol e di altre sostanze nel vino).

Perché dovrei utilizzare un aeratore per vino? Con il suo aiuto, puoi risparmiare sui prezzi di imbottigliamento e prolungare la durata di conservazione dei tuoi vini preferiti. Ma come funzionano? Come possono accelerare la procedura di ossidazione? Come abbassano la gradazione alcolica nelle mie annate preferite?

La risposta a queste domande dipende da come conservi le tue bottiglie di vino. Se imbottigli il tuo vino a temperatura ambiente, diciamo in un portabottiglie sul bancone della tua cucina, il tempo necessario all’ossidazione per completare il processo di ossidazione è molto lungo, a volte secoli. Un aeratore per vino, che è proprio quello che sembra, un aeratore, porterà l’atmosfera della bottiglia a contatto con il vino, velocizzando il tempo di ossidazione fino al 40%. Se hai tempo e vuoi risparmiare, investi in un ottimo aeratore per vino.

Un aeratore può essere utilizzato sia per i vini rossi che per i vini bianchi. Quello che noterai con i vini bianchi è che più veloce è la tua aerazione, maggiore sarà il sapore del tuo vino, perché i vini bianchi subiscono molti trattamenti prima di essere imbottigliati. Per i vini rossi, la procedura non funziona altrettanto bene. Puoi aiutare i tuoi vini rossi a invecchiare meglio mettendo la bottiglia di vino in un bicchiere di acqua fredda fino a quando non la conservi.

C’è un altro vantaggio nell’usare un aeratore per vino; accelera il processo di imbottigliamento. L’aerazione, poiché porta l’atmosfera a contatto con il vino, impedisce l’accumulo di aria viziata. L’aria viziata può rallentare il processo di ossidazione, che poi rallenta il processo di invecchiamento. Se sei preoccupato che il tuo vino sembri invecchiato quando lo porti a casa, tutto ciò che devi fare è mettere la bottiglia in frigorifero per una settimana circa. Successivamente, dopo che sarà tornato a temperatura ambiente, sembrerà e avrà un odore come nuovo.

Ti consigliamo di scegliere un aeratore per vino che si adatti bene alle tue mani. Nel caso in cui tu abbia le dita lunghe, assicurati di acquistare uno strumento di aerazione con un manico lungo. Se non hai le dita lunghe, prendi una presa per bottiglia che si adatti al tuo dito indice.

Esistono molte forme di aeratori per vino disponibili sul mercato. Dai un’occhiata al tuo negozio di bricolage locale o al negozio di specialità vinicole. Guarda alcuni degli aeratori del vino che devono aiutare a determinare la velocità con cui hai bisogno di aerare i tuoi vini. Il metodo migliore per determinare la velocità con cui vuoi che i tuoi vini siano aerati è provare molti marchi e modelli distinti all’esterno. Più provi, più possibilità avrai di scoprire quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

4. È Necessario Aerare Il Vino Rosso?

Il vino rosso richiede una quantità specifica di zucchero per essere sigillato in bottiglie strette. Con questo, il vino è considerato non aerato, il che significa che perderà il suo sapore molto rapidamente.

Molte persone tentano di aggirare l’intero processo di sigillatura delle bottiglie e di lasciarle solo, ma questo è un errore significativo. Se vuoi ottenere il massimo dal tuo vino rosso, devi aerarlo. Questa procedura inizia con il vino. Una volta completata la prima procedura di fermentazione, è ora il momento di passare a un’altra fase.

Come viene aerato? In realtà è molto semplice. Hai solo bisogno di aprire la bottiglia e trasferire l’aria. Questo può sembrare molto faticoso per una procedura così semplice, ma con gli strumenti giusti è facile portare a termine questo compito molto rapidamente.

Come in qualsiasi altro tipo di processo di fermentazione, devi rimuovere i sedimenti con una pressa. Fatto ciò, è necessario aerare il vino nella pratica dell’eliminazione. Puoi farlo mescolando un po ‘il vino con un cucchiaio. Questa mescolata aiuterà a rompere la maggior parte dei sedimenti e aiuta anche il vino a rilasciare i suoi aromi.

Non devi eseguire quella procedura di aerazione quando la tua bottiglia di vino rosso proviene dal processo di fermentazione. In realtà, non dovresti nemmeno permettergli di uscire da questa bottiglia. Se lo fai, il vino eliminerà solo il sapore e la sensazione, oltre al suo bouquet. Aerare il vino rosso è altrettanto importante in quanto fornisce uno strato di rivestimento protettivo sul vino. Questo livello di protezione mantiene il vino fresco e protegge il gusto e il bouquet. Senza aerazione, il tuo vino è esposto all’aria, che lo priva delle sue vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali di cui ha bisogno per continuare a invecchiare bene.

Oltre a proteggere il sapore e l’aroma, questo processo è anche cruciale per ridurre il livello di acidità nel vino rosso. Alcune persone oggi credono che maggiore è il contenuto di alcol, maggiore è la quantità totale di acido. Ma questo non è vero: più è alta la gradazione alcolica, più i tannini si ossidano. Più i tannini sono ossidati, più il loro sapore diventerà pungente e affumicato.

Molte aziende vinicole non si preoccupano di utilizzare la procedura sopra menzionata. Ritengono che non sia obbligatorio poiché i loro vini rossi non hanno bisogno di quell’ossigeno per rimanere freschi. Ma se vogliono massimizzare la freschezza dei loro vini, devono fare questa procedura. Tuttavia, non è così complicato come sembra. In realtà, è abbastanza facile da fare e bastano pochi minuti.

Non c’è alcuna reale necessità di portare l’ossigeno in eccesso al vino rosso. Tutto quello che devi fare è assicurarti che il tuo vino riposi a temperature piacevoli e più fresche. In questo modo, i tannini si ossideranno a una velocità molto più rapida, impedendoti di ottenere quelle note tenere in bocca.

5. È Necessario Aerare Il Vino Bianco?

Molti uomini e donne a cui viene posta la domanda Come è essenziale aerare il vino bianco? Rispondi con un sonoro Sì! Ritengono che questo sia significativo poiché contribuisce a un gusto migliore e una migliore longevità del sughero. Più a lungo un tappo rimane a contatto con l’atmosfera, meno è ossidato.

La vera chiave per massimizzare questo processo è individuare una bottiglia che non ha aria. Questo è facilmente realizzabile guardando la fine della bottiglia. Se la finitura è spenta o opaca, non è aerata. Se trovi questa condizione, rimuovila dal vino e mettila in frigorifero per un giorno o due prima di servire. Il modo migliore per giudicare se una bottiglia deve essere vaccinata sarebbe semplicemente annusarla.

L’intento di aerare i vini bianchi sarebbe quello di introdurre luce e aria nel vino, che lo aiuterà con l’invecchiamento. Potresti aver notato che dopo aver acquistato una bottiglia di vino, inizia ad avere un odore molto migliore, perché il vino è stato esposto all’aria e la luce lo ha ossidato. È il processo di ossidazione che fa invecchiare il vino.

Alcune persone ritengono inoltre che sia essenziale aerare il vino bianco poiché lo stanno invecchiando. Mentre questo è vero per il vino rosso, non è vero per il vino. Se sei preoccupato per l’invecchiamento del tuo vino bianco, non stressarti. In molti casi, infatti, sarà sufficiente invecchiare il vino. Invecchiare il tuo vino gli permetterà di creare un aroma e un gusto che vengono dal mondo.

Per molti di noi, bastano pochi minuti per pensare alla domanda Perché è essenziale aerare il vino bianco? Vale più che valere il tempo necessario per rispondere. Quando stai pensando di scegliere un vino da servire ai tuoi ospiti, o se stai pianificando un picnic, l’ultima cosa di cui devi preoccuparti è se il tuo vino bianco avrà o meno un adeguato grado di aerazione. L’obiettivo dell’aerazione è introdurre aria nel vino, che aiuterà a migliorare il sapore generale del vino. Ma se stai già usando vino bianco, molto probabilmente non è necessario modificare il tuo vino.

6. Come Aerare Il Vino?

Dopo tutto, come aerate il vino? Ci sono molte tecniche che puoi usare per invecchiare il tuo vino senza dover buttare davvero l’intera bottiglia.

La prima cosa che devi capire è che non c’è bisogno di buttare via il vino o metterlo in un bidone della spazzatura. Tutto quello che devi capire è il modo per aerare il tuo vino. Come molti di noi sanno, il vino è solo zucchero che è stato fermentato. Dopo il processo di fermentazione, c’è un accumulo di zucchero e questo zucchero fermenterà in alcol. Questo è il motivo principale per cui vedrai che dopo che il processo di fermentazione è finito, c’è ancora zucchero avanzato nella bottiglia.

Qual è il modo migliore per bere da una bottiglia quando c’è lo zucchero? Bene, ci sono due modi in cui potresti ricevere questo zucchero in eccesso dalla bottiglia. Una tecnica è scuoterla, l’altra è usare il compressore d’aria, se vuoi scuoterla, tutto quello che devi fare è versare un bicchiere d’acqua nella bottiglia e poi iniziare a scuoterla energicamente. La pressione dell’aria nell’acqua spingerà l’aria fuori dalla bottiglia e indurrà lo zucchero in eccesso a uscire dalla bottiglia. Questo è il modo convenzionale che le persone usavano quando volevano bere da una bottiglia che non era ancora obsoleta.

Tuttavia, in questo modo non è più necessario poiché puoi utilizzare il secondo metodo noto come aviazione. Tutto quello che devi fare sarebbe attaccare un foglio di filo metallico al collo della bottiglia, quindi iniziare a soffiare aria al suo interno. Scoprirai che continuando a soffiare aria nella bottiglia, questa si ingrandirà e otterrai una bottiglia piena di bollicine. Il metodo che utilizzerai qui è simile a come soffieresti aria da un palloncino. Hai solo bisogno di soffiare nella bottiglia in un angolo. Ciò farà salire l’aria nella bottiglia e farà espandere l’acqua all’interno.

Il terzo modo in cui è possibile bere da una bottiglia quando si impara a aerare il vino, è chiamato tappo a vite. Come può funzionare? Bene, una volta che lo fai, avrai bisogno di qualcosa di molto liscio per aiutarti ad afferrare la bottiglia. Che tipo di attrezzatura da presa dovresti usare? Ma se sei come la maggior parte delle persone, quello che hai usato prima quando volevi bere da una bottiglia che è stata liscia, è stato il tuo dito. Non importa quale altro tipo di attrezzo di trazione usi, i palmi delle mani sono l’unica parte della tua mano che verrà danneggiata durante questa procedura.

Il modo di bere da una bottiglia con un condizionatore d’aria collegato può essere fatto collegando la maniglia della pompa a un tubo e quindi attaccando la bottiglia al tubo. Avrai anche bisogno di una sorta di tappo. Questo tappo impedirà all’aria di entrare nella bottiglia. Per iniziare a bere da una bottiglia con una pompa ad aria, tutto ciò che devi fare è aprire la bottiglia e attaccare la maniglia della pompa ad aria. Quindi, collegare saldamente l’ugello nella bottiglia. Questo è il modo per aerare il vino.

Il quarto modo in cui puoi far sì che la bottiglia rilasci l’aria e inizi a circolare è appoggiare il tappo sulla bottiglia.

Questi sono solo un paio di metodi per capire come aerare il vino. Se ti rendi conto che ancora non sai come farlo, puoi cercare di assumere qualcun altro per farlo a te. Ci sono persone che commercializzano i propri servizi nelle agenzie pubblicitarie e tramite Internet. Cerca semplicemente aerazione o aerazione del vino e troverai quello che stai cercando. Se sei un vero appassionato, probabilmente hai già i tuoi modi personali sul modo migliore per bere da una bottiglia.

7. Decantazione Del Vino

Ci sono essenzialmente due ragioni per decantare il vino. Il primo è solo fisico a diversi vini ossidati da solidi che si sono naturalmente formati con l’invecchiamento. Il secondo è semplicemente l’impatto positivo dell’ossigeno sui diversi composti all’interno della bottiglia, che scaricano diverse sostanze saltate nella bottiglia. In ogni caso, la decantazione è importante.

Perché qualcuno dovrebbe preoccuparsi di decantare il vino? Ci sono davvero solo due risposte principali a questa domanda. La risposta iniziale è solo fisica. Molti dei solidi sul tuo bicchiere sono costituiti dal vino e tali particelle entreranno in bocca se non le pulisci. Insieme al filtro dell’aria che viene fornito con la maggior parte dei frigoriferi oggi, questa procedura è abbastanza rapida, facile e facile da ottenere.

Tuttavia, è ancora necessario ricordare che i vapori non sono completamente aerati anche dopo che il processo di ossidazione è completo. Per rilasciare ciascuno degli aromi così come eventuali solidi, è necessario travasare correttamente il vino. Se il vino non viene travasato correttamente, alcuni aromi e vapori sfuggiranno attraverso la camera di equilibrio e rimarranno nell’atmosfera. Questo non si mescolerà bene con altri vini e potrebbe risultare in un pessimo mix di degustazione. Inoltre, alcuni dei solidi si depositeranno sul fondo del vetro e verranno raccolti lì in modo permanente.

Pertanto, un altro vaso deve essere utilizzato per decantare il vino un altro bicchiere. Puoi usare un bicchiere vecchio diverso, ma uno nuovo deve essere utilizzato per la decantazione del vino e questo è il modo migliore per prevenire qualsiasi problema. Prima di decantare il vino con il cucchiaio, tieni presente che il tuo obiettivo è tenere tutto all’interno del bicchiere, quindi usa due mani e spostale gradualmente lungo la ciotola del secondo vaso per posizionarlo esattamente dove vuoi che sia tutto. Ciò manterrà tutti gli aromi all’interno del bicchiere e impedirà loro di fuoriuscire non appena il vapore inizierà a riempire il secondo recipiente.

Dopo che l’aria è stata lasciata sedimentare alla base del decanter, versarla sul contenuto di questo decanter, assicurandosi che la procedura di aerazione sia stata eseguita correttamente. Se hai una fantastica unità a sifone, l’atmosfera aspirerà tutti i solidi fino in cima, mentre i liquidi si depositeranno sul fondo. Se non possiedi un dispositivo abissale, assicurati di versare il contenuto del decanter in un altro recipiente e arieggia quella barca prima di versare le ultime gocce del vino di decantazione nel recipiente iniziale. Potresti scoprire che uscirà un po ‘più liscio e leggero e anche il sapore dovrebbe essere migliorato.

Ci sono molte ragioni per cui alle persone piacciono i loro vini e molte persone vorrebbero avere la possibilità di guadagnare l’intera bottiglia di vino. Alcune persone semplicemente non hanno il tempo o la pazienza per generare le quantità specifiche di ogni misura, oppure non hanno l’attrezzatura per farlo. L’impiego di decantatori per vino è un’ottima alternativa perché consente all’individuo che effettua il travaso di completare il lavoro da solo. Il problema è che non tutti i decanter sono uguali. I migliori decanter per vino sono creati in vetro e sono stati realizzati per garantire che tutti i fantastici aromi e sapori del vino siano stati mantenuti mentre il vino è stato versato nel decanter.

Un modo popolare per decantare il vino sarebbe sempre quello di utilizzare un sifone. Queste unità di sifone possono essere acquistate relativamente a buon mercato, oppure potrai uscire e acquistarne uno da un negozio specializzato. Molte delle versioni che scoprirai assomigliano ai modelli industriali che vedi nei grandi magazzini e nei negozi di casalinghi e probabilmente non saranno in vetro. Il vetro influisce sul sapore di questo liquido, ma porta con sé anche alcuni problemi che è necessario conoscere prima di iniziare a versare il liquido nel bicchiere da vino da decantare. È assolutamente necessario essere sicuri che lo stelo dell’unità a sifone sia realizzato con materiale trasparente che non causi sedimenti nel liquido. È importante utilizzare solo un gambo chiaro per evitare di aggiungere sedimenti alla bevanda.

Se sei seriamente interessato a goderti i tuoi vini come la parola, devi considerare la ricerca della vecchia procedura di decantazione. Questo è un modo antiquato di decantare i vini ed è una procedura che richiede molto tempo, richiede molto denaro e utilizza attrezzature speciali. Con tutti questi strumenti disponibili per una frazione del prezzo, potresti anche provare a decantare. Potresti essere piacevolmente sorpreso dal risultato.